Fermacapelli

Fermacapelli

L’altro giorno ho comprato questo mazzo di fiori da Flover*: anemoni, fresie e ranuncoli. Mi dava l’impressione di primavera. Guardando l’anemone mi è venuta un ideea di come potrei trasporrerla in qualcosa di “sartoriale”.

Ed ecco gli “ingredienti”:

1. tessuti: ho usato sia i resti di questo altro lavoretto sia dei nuovi che mi hanno vantaggiato tanto perché il disegno era perfetto per la mia ideea,
2. colla a caldo,
3. fermacapelli da H&M,
4. vari bottoni,
5. un po di feltro.

Per i fermacapelli a forma di cuore e cupcake è stato molto facile: ho ritagliato il disegno dal tessuto originale e da un tessuto bianco (per dare un po di spessore), le ho incollate tra di loro con la colla a caldo. Quindi ho ritagliato un quadratino dal feltro che l’ho incollato, di nuovo con la colla a caldo, sia sul fermacapelli che sul retro del cuore/cupcake. E pronti i primi due fermacapelli!

Quanto ai fermacapelli “a cerchio”, usando dei biccherini di varie dimensioni ho ritagliato cerchi dai resti di tessuti. In un caso ho solo sovraposto i cerchi e gli ho cuciti per tenerli fermi. Dopo di che ho preso un bottone, l’ho rivestito con il tessuto jeans e l’ho ricucito sopra i cerchi. Di nuovo ho ritagliato un pezzettino di feltro l’ho incollato sul retro del tessuto e sul fermacapelli e pronto il terzo fermacapelli.
Per il quarto e ultimo, ho ritagliato il cerchio grande di jeans, poi ho ritagliato con un biccherino di una dimensione appena più piccola 4 cerchetti dal tessuto à pois. Quindi gli ho piegati in 4 formando degli spicchi che ho cucito sul cerchio di jeans. Poi ho preso un bottone che ho cucito sopra. E per finire, un altro cerchietto di feltro, incollato sul retro del tessuto e sul fermacapelli.

E questo è il risultato:

* quando sono arrivata in Italia e ho visto la prima volta Flover mi sono detta: ma hanno sbagliato scrivere il nome (dovrebbe essere Flower e non Flover). Poi sono venuta a sapere che Flover sta per Flo(flowers-fiori) e Ver(Verona). Altre delle mie “avventure” appena arrivata in Italia vi racconterò un altra volta.

468 ad

Submit a Comment