Abilmente Fiera Vicenza – marzo 2012

Come dicevo nella mia presentazione mi piace cucire. Un bel giorno in mezzo ad un lavoro con la macchina da cucire mi rendo conto che non funziona come dovrebbe. Il mio figlio piu grande voleva un costume da cavaliere medievale e ho deciso di farglielo io usando le istruzioni di un libro che si trova qui.


Porto la macchina al negozio dove l’ho comprata e oltre a capire che lavorare con il lamé non è facile vedo esposto un “gioiello” (in tutti i sensi: molto performante e nello stesso tempo un po cara). Torno a casa, finisco il costume, il mio figlio va a scuola con il suo vestito mentre io sono su Internet a capire se vale veramente la pena cambiare la mia macchina. E cosa decido? Cambio!! Uso tanto la macchina da cucire, faccio tante cose (l’anno scorso ho rifatto anche il divano) per cui vale la pena fare questo “sforzo”. In più il mio LUI mi incoraggia cambiarla. Mentre guardo di nuovo le performance della mia nuova macchina vedo che a fine febbraio c’è una fiera della creatività a Bergamo. Ma esiste qualcosa di genere? Come mai che io non sapevo?? Carica LUI e figlio più piccolo (che dormira nel passeggino???) e via a Bergamo. Rimango positivamente impressionata della fiera, molto impressionata di certi espositori (mentre di altri no/meno). Poi scopro che ci sarà la stessa fiera a Vicenza. Yuppieeee!! A 30min da Verona? 2 giorni di visita anziche 2 ore di fiera a Bergamo. Ho rivisto i miei stand preferiti che avevo già visto a Bergamo: questo, questo e questo.

Per cui all’uscita dopo il primo giorno avevo questa borsa piena:

Oltre agli espositori c’erano anche dei vestiti vintage. Uno che mi ha atirato l’occhio era:

Un stand che mi ha fatto ridere. Sono “le ragazze di filomania” (non penso che abbiano un sito Internet ma sicuramente le trovate su Fb):

Nel prossimo post vi farrò vedere cosa conteneva la borsa sopra.

468 ad

Submit a Comment